Home > Texas holdem strategy preflop

Texas holdem strategy preflop

Texas holdem strategy preflop

Se credi che la lista sia troppo abbondante, puoi rimuovere alcune delle mani più deboli, o se vuoi aprire con più mani aggiungi i connettori serviti più bassi. Puoi cominciare ad effettuare alcuni adattamenti importanti appena avrai ottenuto qualche informazione sul tuo avversario. Folda molto quando è al grande buio? Ogni volta che rilanci, investi 2,5 grandi bui per vincerne 1,5. La situazione diventa più complicata se il tuo avversario risponde alla tua azione dal big blind. Se folda facilmente postflop, puoi aprire tanto in preflop, aperture a cui poi farai seguire una c-bet al flop per aggiudicarti molti dei piatti.

Se chiama molto postflop e fa tante azioni, allora assicurati di vedere il flop solo con le mani più forti. Puoi aprire meno mani e magari cominciare ad aprire con 3,bb, se ti chiama in continuazione. Con un avversario del genere dovresti effettuare dei raise più per tentare di migliorare la tua mano che per aggiudicarti il piatto. Quando siamo di fronte ad un giocatore che effettua molte 3-bet, ci sono varie cose che puoi fare:. Aprire meno mani è un modo logico per neutralizzare molte 3-bet. Stai rendendo la tua gamma di mani più forte foldando le mani più deboli e mantenendo in media le mani migliori.

Questa è, comunque, una linea molto passiva da adottare e tu stai, in questo modo, accettando la sconfitta. Per cui questa linea di condotta dovrebbe essere adottata solo contro avversari completamente mentali e con coloro contro i quali le altre azioni semplicemente non funzionano. Aprire con somme minori è un altro modo per opporsi alle 3-bet.

Mantieni il piatto più basso e ti aggiudichi un bel bottino se il tuo avversario adatta la somma della sua 3-bet. Ora stai avendo la possibilità di giocare in position con un ancora un sacco di soldi davanti a te. Diciamo che il tuo avversario fa una 3-bet di 10bb e tu rispondi con un min-raise. La volta dopo probabilmente riduce la sua 3-bet a qualcosa come 8bb. Se mantiene la sua 3-bet a 10bb, si sta creando un piatto peggiore e puoi foldare senza che ti sia costato troppo.

Difendere più mani è un adattamento che dà il meglio di sé quando hai più informazioni su come gioca il tuo avversario. Osserva con quali mani tenta le 3-bet. Se le sue 3-bet riguardano molte mani broadway puoi facilmente difenderti ogni tanto con mani come 98s. Se spesso fa delle 3-bet con connettori serviti, allora chiama con A E' anche fondamentale che tu sappia cosa fare con A10 su un flop di Q 10 3, per cui attenzione quando ti difendi con queste mani marginali. Delle buone mani con cui difenderti contro una gamma sconosciuta sono le mani che floppano bene o che sono già forti come QJ, KQ, AJ. L'ultimo adattamento che puoi fare è semplicemente rispondere con un re-re-raise, in altre parole bluffare sulla 4-bet.

Ne parleremo dopo. Giocare dal grande buio è più difficile che giocare dal bottone. Il problema più grande è, ovviamente, che sei sempre out of position, il che ti mette automaticamente in grande svantaggio. Ma siccome questa mano è molto difficile da giocare postflop, è ancora meglio foldare la mano preflop. Come quando si ha una strategia standard per il bottone, è utile prepararsi anche un piano per il grande buio. In pratica, ovviamente è logico subire delle perdite al grande buio e colmarle al bottone. Ma minimizzare le tue perdite al grande buio ha lo stesso effetto positivo sui tuoi conti che incrementare le tue vincite al bottone. Una volta che hai deciso con quali mani difenderti, hai bisogno di decidere con quali mani chiamare e con quali mani fare le 3-bet.

Potresti anche voler provare una 3-bet con AJ, AT, KQ e KJ in attesa di incrementarne il valore, perchè il tuo avversario spesso chiamerà con meno e puoi floppare una forte coppia alta con cui andare all-in. Comunque, questa gamma copre solo il 7. Sebbene tu possa ancora giocare la 3-bet su KJ in attesa di incrementarne il valore, diventa più complicato tentare le 3-bet su una mano come QJ. Se al flop esce una Q o una J e vai all-in, ci sono alte probabilità che la tua mano non superi l'altra. Sarebbe meglio limitarsi a chiamare con questa mano.

Puoi accorgerti di quanto segue: Quindi dovresti aggiungere qualcuno dei connettori serviti più bassi alla tua gamma di carte scelte per la 3-bet. In questo modo ti rendi imprevedibile. Altre mani buone con cui giocare le 3-bet sono le coppie basse , perchè è difficile giocare queste mani in maniera fruttuosa postflop ed out of position contro un buon avversario.

Siccome il giocatore medio giocherà le 3-bet troppo spesso, questo è un buon punto di partenza. Inoltre, come sempre nel No Limit Hold'em, ma specialmente quando si giocano gli Heads-Up, è importante adattarsi al proprio avversario. Un concetto importante è non solo adattare la percentuale delle tue 3-bet, ma anche le mani con cui giocarsele. Se il tuo avversario chiama un sacco di 3-bet, allora limitati al flatcall con qualche connettore servito e fai la tua 3-bet con KJ, KT, AT e A9.

Ridurre la frequenza delle tue 3-bet e non farle sui connettori serviti è un altra ottima opzione contro un giocatore debole che non si rende conto di quello che stai facendo. Se il tuo avversario folda a quasi tutte le 3-bet, allora rimuovi AA, KK e molte delle mani più deboli dalla tua gamma di 3-bet e sostituisci le carte eliminate con i connettori serviti. La ragione è che ora sei contro delle mani molto forti se vieni chiamato e non vorresti avere KJ in una situazione del genere. Se qualcuno folda sempre, non vuoi neanche sprecare i tuoi AA e KK ed accontentarti solo di piatti di 4bb.

Aggiungi mani come T7, 74, 43 e simili alla tua gamma di 3-bet, mani con cui sarai felice di aggiudicarti piatti di 4bb. Un'altra buona idea potrebbe essere incrementare la frequenza delle tue 3-bet. Anche la somma della tua 3-bet è molto importante. La cifra generale contro un raise di apertura di 3bb con stacks di bb dovrebbe essere intorno ai bb.

Quando rilanci a 10bb rischi 9bb per prenderne 4. Non ci riuscirà sempre, per cui attento a quante volte il tuo avversario risponde alle tue 3-bet ed adatta la tua frequenza di conseguenza. Se gli stacks diventano più grossi di bb, incrementa leggermente anche le tue 3-bet. Se per esempio hai puntato 10bb con le tue 3-bet, avendo davanti uno stack di bb, allora prova una 3-bet di 11bb con stacks di bb e 12bb con stacks di bb.

Altrimenti diventerà troppo semplice per il tuo avversario difendere la sua mano e giocare in position. Se non adatti la gamma di 3-bet agli stacks ti rendi la vita complicata senza che vi sia una reale necessità. Questa teoria della 3-bet è più flessibile rispetto alla gamma con cui rilanciare al bottone. Se vuoi giocare le 3-bet per ragioni di fluidità di gioco o perchè hai già letto il tuo avversario, puoi deviare dalla tua solita gamma e basare il tuo gioco sulla lettura. Sebbene tu debba spesso seguire la tua gamma normale, questa non è un dogma, per cui hai la possibilità di cambiare quando hai ottenuto determinate letture.

Come abbiamo fatto per gli open-raises e le 3-bet, è una buona idea determinare sin dall'inizio quali mani giocheremo fino in fondo. Proprio come prima, questo presuppone avere una strategia standard e adattarsi al tuo avversario. Se il tuo avversario sta giocando in modo molto aggressivo, potresti aggiungere alla tua lista anche AQ. In occasione di una tabella di 10 posti vi sono quattro posizioni diverse: Guarda i giocatori a Pacifico e l'Everest, che svolgono quasi ogni mano in qualsiasi posizione. Sono semplicemente ignorando un fattore chiave di successo nel Texas Hold'em gioco. Ora lascia dare un'occhiata alla classifica partire mani.

S significa carte da stesso seme, x, qualsiasi carta Gruppo 1: Axs, J9s, A9, K9, 98s, 87s Ovviamente gruppo 1 e 2 mani sono forti e si dovrebbe giocare aggressivo loro in qualsiasi posizione. Non appena zoppicare e con queste mani, esercitare pressioni sul vostro avversario con un rilancio e ri-sollevare. Con il gruppo 3 alzare le mani solo alla fine posizione e cercare di vedere un flop a buon mercato se siete ai primi di posizione. Siate cauti con le mani del gruppo 4. Piegare in precoce e media posizione se un giocatore alla tua destra ha aperto il giro di scommesse, altrimenti prova a vedere un poco costoso flop.

Se siete in ritardo di posizione e ognuno ha piegato a voi, allora potete sollevare con loro. Gioca gruppo 5 mani solo alla fine del posizione per evitare di essere sotto pressione in seguito. Questo tipo di mani sono pericolose, in modo da suonare solo quando la maggior parte dei giocatori piegata a te. Mani elencati nel gruppo 6 e 7 si dovrebbe giocare solo occasionalmente e solo in posizione molto tardi. Con queste mani che si desidera visualizzare il flop se si è sicuri di avere max.

Strategia per il Texas Hold’em: Lacune Preflop | PokerNews

Quali mani giocare al preflop; Lo schema della mani di partenza (SHC delle mani di partenza SHC di alieno-american.ashleyhower.com per il No Limit Texas Hold'em ti. Il No Limit Hold'em è un gioco che ci pone di fronte a continue decisioni. La prima cosa che devi decidere è se partecipare o meno a una mano. In questo. Scopri idee su Poker Party. Texas holdem poker pre-flop strategy chart that will help players know when to call, fold, raise or reraise. Poker PartyGiochi Da. Texas Holdem Poker Pre-Flop Strategy Chart. Se le persone chiamano semplicemente spesso preflop e poi chiamano solo le puntate altrui, allora entrate in questa partita! La ragione per cui voi dovete. Sono semplicemente ignorando un fattore chiave di successo nel Texas Hold'em gioco. Ora lascia dare un'occhiata alla classifica partire mani. (S significa carte. Nota: Questo articolo è solamente riferito al Fixed-Limit Hold'em. La maggior parte dei buoni giocatori ha un'ottima capacità di capire quando lasciare preflop.

Toplists